Feltre

Vai al sito del Comune di Feltre

Io Come Te Articolo 3

Accesso Utenti

Remember Me

       
Top Panel
- - - - - -
Monday, 10 December 2018

Differenze tra uomo e donna in Marocco

Questa è un'intervista fatta a una ragazza marocchina, che ci racconterà la situazione delle donne in Marocco. Questa ragazza si chiama Chiara (nome di fantasia). Il dialogo è avvenuto tramite un social network.

Giornalista : Ciao, grazie per avermi dedicato un po' di tempo!

Chiara : Ciao, figurati! Mi fa molto piacere.

Giornalista : Allora iniziamo con la prima domanda: descrivi il livello di parità uomo/donna in Marocco, culturalmente e religiosamente.

Chiara : Dunque, ti dirò la verità, hanno più o meno gli stessi diritti dal punto di vista culturale, anche se chiaramente ci sono nutriti movimenti di donne (come in ogni stato del resto) che si battono per l'uguaglianza; religiosamente invece ha molto a che fare con la dote, cioè: supponi che io abbia un fratello, e che i nostri genitori muoiano, io prenderei un terzo dei beni che però posso tranquillamente depositare in banca, dato che mio fratello deve prendersi cura di me con i suoi due terzi. Spero sia chiaro!

: Si tranquilla grazie! Ora elenca le differenze di trattamento che una donna si deve trovare ad affrontare ogni giorno.

: Dipende cosa intendi. Una donna in Marocco viene trattata normalmente, non è che è discriminata o sottovalutata, anzi è trattata come una donna viene trattata qui in Italia, non ci sono chissà quali differenze. Il fatto che porti il velo non preclude che sia un essere inferiore al maschio. Moltissime persone non sanno che il velo noi musulmane non lo portiamo (non tutte, ma una buona parte) perchè ci obbligano, ma lo facciamo per una nostra scelta libera, è un'aspetto della nostra cultura. Inoltre c'è da dire che le donne tendono ad avere un po' più successo rispetto ai maschi, per esempio trovi in Marocco tantissime dottoresse, avvocatesse, poetesse e scrittrici quindi anche con carriere importanti.

: Interessante, non la sapevo quella del velo. Comunque, quante differenze riscontri tra la società Marocchina e quella Italiana?

: A dire il vero la società marocchina è una società dalla mentalità molto aperta. È una società molto interessata alle nuove cose e ai costumi delle altre persone, mentre dalla mia esperienza personale qui in Italia ho riscontrato molto razzismo, anzi penso che la società italiana sia molto razzista e credo che se non esistessero le leggi contro il razzismo, scommetto che non ci sarebbe l'ombra di uno straniero qui in Italia. Questo non mi piace dell'Italia, è una società dalla mentalità chiusa. Anche dal punto di vista lavorativo, basti pensare anche qui in Italia alla differenza di salario tra uomo e donna o alle differenze che comunque ci sono nel posto di lavoro.

: Anche le turiste straniere vengono trattate alla pari delle donne Marocchine oppure n?

: Le turiste diciamo vanno nei posti riservati ai turisti appunto, quindi non è che vengono trattate in modo diverso, anzi, vengono trattate bene e come turiste ovviamente. Se tu sei un turista chiaramente vai a visitare i più belli: la capitale, Casablanca e Marrakech, non nei sobborghi delle città magari meno conosciute o più pericolosi.

: Ok, ha abbastanza senso, ero curioso se le donne degli altri stati fossero in un certo senso "diverse". Avanti con la prossima! Descrivi (se vuoi) un fatto che ti ha lasciato particolarmente sorpresa e/o sconcertata riguardo sempre alla parità uomo/donna in Marocco in Italia.

: Ma non è che ci sia molto da dire, come già spiegato non è che ci siano differenze di trattamento enormi o che noi Marocchine siamo trattate peggio, una donna in Marocco viene trattata come una donna qua in Italia. Però c'è da dire che la società marocchina si sta avvicinando molto a quella italiana.

: Quindi vuoi dire che il femminicidio o la violenza contro le donne non cambia purtroppo.

: Purtroppo no, ma questo è un problema che affligge tutto il mondo, l'Italia come il Marocco come moltissimi altri stati purtroppo è una cosa che succede.

: Ok grazie mille, ho tutto il materiale che mi serve. Ciao e grazie ancora!

: Figurati, mi è piaciuto poter far conoscere la mia cultura. Ciao!

 

Angela Bassani

Mi rappresenta l'Art. 32 Cost.

Matteo Bettoni

Mi rappresenta l'Art. 13 Cost.

Daniele Bortolas

Mi rappresenta l'Art. 18 Cost.

Filippo Bortolas

Mi rappresenta l'Art. 19 Cost.

Iside Da Val

Mi rappresenta l'Art. 9 Cost.

Anna De Paoli

Mi rappresenta l'Art. 4 Cost.

Nicholas Forlin

Mi rappresenta l'Art. 2 Cost.

Luca D'Alberto

Mi rappresenta l'Art. 32 Cost.

Josh Franceschinel

Mi rappresenta l'Art. 12 Cost.

Davide Marcon

Mi rappresenta l'Art. 101 Cost.

Alessia Pagotto

Mi rappresenta l'Art. 15 Cost.

Matteo Titton

Mi rappresenta l'Art. 21 Cost.

Zou Yiwei

Mi rappresenta l'Art. 17 Cost.

Prof.ssa Simonetta Turrin

La legge è uguale per tutti